Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Diplomazia economica

I rapporti economici e commerciali sono un pilastro fondamentale nelle relazioni tra Italia e Brasile. Il Brasile riveste da sempre una grande importanza per l’Italia dati i legami storici e culturali consolidatisi nel tempo grazie all’emigrazione italiana della fine del XIX secolo e del secondo dopoguerra, che ha reso i nostri connazionali e le nostre imprese protagonisti dello sviluppo economico e sociale di questo grande Paese.

L’Italia risulta oggi tra i primi investitori e in Brasile ed è uno dei principali partner commerciali del gigante sudamericano.

Le esportazioni italiane in Brasile sono principalmente concentrate sui settori dei macchinari industriali e delle apparecchiature elettriche, dei prodotti chimici, dei veicoli, rimorchi e semirimorchi e dei prodotti farmaceutici. Nella domanda italiana di prodotti brasiliani sono invece prevalenti le materie prime e i prodotti di base: carta e cellulosa, metalli, caffè e soia.

Numerose imprese italiane investono in Brasile guardando alle opportunità di questo grande mercato con una visione di medio-lungo periodo piuttosto che con strategie speculative mordi e fuggi. La conseguenza è stato lo sviluppo di un tessuto imprenditoriale italiano in Brasile numericamente e qualitativamente importante. Attualmente operano circa 1.000 imprese italiane in Brasile e alcune di esse svolgono un ruolo di primo piano in settori strategici dell’economia, quali energia, telecomunicazioni, infrastrutture, siderurgia e settore automobilistico. Secondo quanto di conoscenza di questa Ambasciata, nel periodo gennaio 2020 – gennaio 2023 il totale degli investimenti effettuati e delle commesse ottenute da aziende italiane in Brasile è  pari a circa euro 26,2 miliardi.

Per maggiori informazioni:

InfoMercatiEsteri