Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Settimana della Lingua italiana in Minas Gerais: Dante in chiave lirica e metal, oltre ad un'opera barocca di Scarlatti.

Data:

18/10/2021


Settimana della Lingua italiana in Minas Gerais: Dante in chiave lirica e metal, oltre ad un'opera barocca di Scarlatti.

Aperte con la realizzazione del murale dedicato alla Divina Commedia e realizzato nella Facoltà di Lettere dell´Università Federale del Minas Gerais (UFMG), passando per la video conferenza di giugno “Alessandro Barbero incontra gli studenti brasiliani”, ideata da questo Consolato e condivisa con la rete consolare in Brasile, le celebrazioni per i 700 anni della morte di Dante Alighieri continuano nella XXI Settimana della Lingua Italiana.

Riconosciuta nel mondo come lingua musicale per eccellenza, l´italiano della Divina Commedia ha ispirato due proposte culturali del Consolato che mettono in luce la musicalità dell´opera del Sommo Poeta e la sua influenza sui musicisti di varie epoche storiche. "L'influenza trasversale e la versatilità dell'opera di Dante, che dopo secoli continua ad essere una incredibile fonte di ispirazione anche per gli artisti brasiliani di Minas Gerais", ha ricordato il console Savarese, "sono il filo conduttore delle iniziative realizzate dal Consolato che spaziano dai murales al coro madrigale, dal teatro agli stili musicali più diversi, come il metal".

La prima, “La musica che gira intorno a... Dante”, è una rappresentazione di teatro e musica, in cui viene ricreato un percorso ideale attraverso una selezione di canti della Divina Commedia ed alcuni brani musicali, scelti per la sonorità ispirata agli scenari dei gironi descritti nel fantastico viaggio. Tra gli autori Nicolò da Perugia, Gherardello da Firenze, Luzzasco Luzzaschi, Francesco Landini, Giovanni Pierluigi da Palestrina, Jacopo da Bologna. Sono in scaletta anche celebri salmi, citati nella Commedia, come: In exitu Israel in Aegypto, Beati pauperes spiritu, Labia mea Domine e In te Domine speravi. L’esecuzione dello spettacolo e la sua registrazione si sono svolte nello splendido scenario del Museo Regionale della città storica di São João del-Rei, dove un organo del Settecento ha accompagnato il coro madrigale riunito per l´occasione, oltre al liuto, un flauto dolce e una spinetta. Il filmato dello spettacolo è disponibile sul canale Youtube del Consolato d´Italia a Belo Horizonte.

La seconda proposta è parte di una presentazione realizzata dagli studenti di Lingua Italiana dell´UFMG. “Na trilha musical da Divina Comedia” vengono ripercorse alcune canzoni famose ispirate alla Divina Commedia: tanti i cantanti e le band brasiliane, come Os Mutantes, Chico Buarque, Belchior e i belo-horizontini Sepultura, band metal che lanciò nel 2006 l´album “Dante XXI”, in omaggio alla Divina Commedia. Anche la presentazione si trova disponibile sul canale Youtube del Consolato.

Un'ulteriore proposta di rilievo volta a valorizzare la lingua e la cultura italiana a Belo Horizonte durante la Settimana della Lingua è la prima assoluta in Brasile dell'Opera barocca “Tolomeo e Alessandro” di Domenico Scarlatti con libretto di Giuseppe Capece, promossa e patrocinata da questo Consolato, che occorrerà nel Grande Teatro del Palacio das Artes (capienza di 1100 posti), che riapre al pubblico per la prima volta dopo la chiusura imposta dalla pandemia. Conosciuto dal grande pubblico per le sue oltre 555 sonate per cembalo, Domenico Scarlatti dimostra con “Tolomeo e Alessandro” di essere un grande rappresentante della tradizione operistica italiana, in un'epoca in cui il teatro canoro era la più grande manifestazione artistica dell'umanità. Sarà la prima volta che il pubblico brasiliano avrà il piacere di assistere a un'opera di Scarlatti. L´Opera integra il calendario degli spettacoli teatrali fruibili anche online e sarà trasmessa il 23 Ottobre (sabato) alle ore 20.30 (orario brasiliano) sul canale Youtube del Palacio das Artes, dove resterà registrata.

Si svolge il 20 ottobre alle ore 18 (Orario di Brasilia) il webinar “Dante, la ‘Comedia’ e l’italiano”, organizzato dal Centro de Línguas della Fundação Torino. Perché Dante Alighieri è stato così importante per la nascita della lingua italiana? Come il Sommo Poeta ha influenzato il suo lungo e travagliato processo di formazione, contribuendo perché l’italiano arrivasse a tale bellezza e ricchezza culturale? E cosa possiamo imparare da questo gran maestro? L’evento sarà in italiano e prevede la partecipazione del Professor Riccardo Cassoli, docente di letteratura italiana e storia presso la Fundação Torino, il quale parlerà un po’ del padre della lingua italiana, del suo capolavoro, nonché del suo contributo alla lingua italiana e alla cultura mondiale! Per partecipare e ricevere tutte le informazioni per accedere all’incontro basta iscriversi al seguente link: https://forms.gle/WETPtUgeFEm7yybC8

Anche la Scuola italiana Fondazione Torino di Belo Horizonte ha dedicato a Dante alcune iniziative: i bambini della Scuola dell’Infanzia si sono dedicati a “Cantiamo Dante”, imparando alcuni versi della Divina Commedia in chiave musicale. La Scuola Elementare ha creato “Dante in Stop Motion”, un filmato che racconta la nascita della lingua italiana attraverso la Divina Commedia. La Scuola Media ha rielaborato il canto XXVI dell’inferno, ricreando un dialogo, nel formato delle app di messaggistica istantanea, mentre i due Licei hanno creato un Calendario dantesco, che ripercorre la Divina Commedia attraverso il ritratto di alcuni personaggi, accompagnato da una terzina che li rappresenta.


1366